Vuoi scrivere? Comincia a leggere!


Prima di gustarsi il piatto in tavola, bisogna cucinare.
Prima di cucinare, bisogna comprare gli ingredienti.

Il primo ingrediente per cominciare a scrivere seriamente è conoscere la gemella della scrittura: la lettura.

La lettura è la migliore amica della scrittura, il suo editor naturale, la sua comprimaria. Ti devo dare una brutta notizia: se non sei un buon lettore, non sarai mai uno scrittore come si deve. È una regola fondamentale che ha davvero pochissime eccezioni.

Vuoi capire perché è così importante?

Leggere stimola la fantasia

Sì, è banale e l’avrai sentito dire un’infinità di volte. Che barba, eh? La scuola ce l’ha fatta odiare, la lettura; non è successo a tutti, ma a molti. Dimentica le odiose letture estive che ti obbligavano a fare.
Proprio gli scrittori come te (o gli aspiranti tali) dovrebbero farsi scorpacciate di storie altrui: così potrai avere sempre spunti freschi e nuovi per le tue, di storie.

La lettura aiuta a crearsi uno stile

Parlare di stile non è semplice, ma arriveremo anche a quello, te lo prometto. E potrai provare a creartene uno da solo, oppure provare con il mio aiuto. Sai qual è il primo passo per crearsi uno stile? Bravo, proprio leggere.
Ho già scritto un articolo sullo stile (su una parte di esso): la punteggiatura nella scrittura creativa.

La lettura è un maestro di scrittura

Ho usato le parole teoria e tecnica non a caso: non è l’ultima volta che leggerai queste parole, tra i miei articoli (forse nemmeno la prima!).
Leggere aiuta sia ad approfondire la Teoria della lingua sia a riconoscere la Tecnica della scrittura.

Leggere è anche il cibo preferito del Talento

È fonte di ispirazione. Se hai talento, lo dovrai nutrire… sempre. Scrivendo, certo, e tanto. Ma anche leggendo.

Leggere è un toccasana psicologico

Hanno scritto fiumi di parole e fatto centinaia di studi al riguardo. Non ti annoierò riportando dati e statistiche, ma te lo riassumo lo stesso: fa bene alla capacità di analisi, al sonno, alla memoria e sviluppa l’intelligenza. E se fa bene al tuo cervello, farà bene anche alle tue storie.

Ti sembra poco? A me no.
Se sei arrivato fin qui a leggere, sei già stato bravo (o brava).

Ora va’ e compra un libro. Leggi.

Poi comincia a scrivere, e allora torna da me, ai miei articoli o ai miei servizi.
E comincia a migliorare.

10 risposte a “Vuoi scrivere? Comincia a leggere!”

  1. Sono pienamente d’accordo, ma azzarderei un’immagine diversa per il grado di parentela: la lettura non è la gemella, bensì la MAMMA, della scrittura. 😉
    E senza la mamma non ci può essere alcuna discendenza.

  2. Sono pienamente d’accordo con te. Per quanto mi riguarda, mi scontro spesso con quegli autori che preferiscono evitare di leggere “per non influenzare la propria vena artistica”.
    Ma come fai a dar vita a un prodotto di qualità senza una lettura continua? Per me è inconcepibile!
    Esistono “cuochi” che millantano di servire piatti gustosi e prelibati, pur avendo prestato poca attenzione alla scelta degli ingredienti giusti. E qui casca l’asino.

    1. Grazie, Giusy, per il tuo commento.
      Come ho detto nell’articolo, per essere un bravo scrittore bisogna prima di tutto (e insieme a tante altre cose) esser un buon lettore.
      Speriamo che lo si capisca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.